Regione Veneto

Questura di Verona - Ufficio Passaporti - Informazioni utili

Pubblicata il 06/02/2019

Con l’introduzione della nuova procedura di acquisizione delle impronte digitali, gli utenti residenti nella provincia di Verona, per richiedere il passaporto elettronico, dovranno necessariamente presentarsi presso gli uffici della Questura.
Per prenotare un appuntamento occorre connettersi al seguente indirizzo: https://www.passaportonline.poliziadistato.it ,previa registrazione dell’utente.
Coloro che invece non dispongono di una connessione Internet, possono richiedere la prenotazione on-line attraverso il comune di residenza.
Il sistema indica in automatico i primi giorni liberi per le richieste di appuntamento, nell’ambito dei quali l’utente potrà effettuare la prenotazione in base alle personali esigenze. Si raccomanda di aggiornare costantemente la pagina web, premendo il tasto F5 della tastiera.
Per velocizzare la procedura di rilascio, è opportuno presentarsi il giorno dell’appuntamento con tutta la documentazione indicata sul sito www.poliziadistato.it – area tematica “Passaporti” – e con una copia del documento di identità.
L’utente sarà chiamato in base alle ultime quattro cifre del numero di prenotazione che appariranno sul display della sala di attesa unitamente al numero dello sportello.
Nel caso di impossibilità a presentarsi allo sportello nel giorno prefissato, l’utente è gentilmente pregato di cancellare dal web la prenotazione in modo da rendere il posto disponibile per un altro richiedente.

Si ritiene utile richiamare l’attenzione dell’utenza sul fatto che, al fine di ridurre i termini di attesa delle prenotazioni e migliorare, così, il servizio di sportello, in questo ultimo periodo sono stati contingentati i posti messi a disposizione sull’agenda on line. A seguito di ciò è talvolta accaduto che le prenotazioni disponibili si esaurissero nel giro di pochi minuti.
Tale fase di inevitabile disagio è da ritenersi, tuttavia, solo transitoria e dovrebbe durare sino all’inizio del mese di febbraio.


A partire dal prossimo 4 febbraio 2019, ogni giorno dalle ore 9.00 saranno messi a disposizione dei cittadini sull’Agenda on line almeno 80 nuove prenotazioni (120 il martedì e il giovedì), per la settimana successiva.
Nondimeno, gli utenti che dovessero necessitare del rilascio del passaporto in anticipo rispetto alle disponibilità dell’Agenda potranno comunque presentare la richiesta del passaporto direttamente in Questura, allegando la documentazione a supporto dell’urgenza (es. biglietto di viaggio, motivi di lavoro, salute, studio).

Il nuovo passaporto sarà rilasciato entro 15 giorni dalla istanza ed anche prima in caso di effettiva urgenza in modo da soddisfare le esigenze di mobilità dell’utenza.

Si raccomanda, comunque, di verificare tempestivamente le proprie esigenze di rilascio del passaporto, in modo da prenotarsi in tempo utile per la partenza.

Come avere il passaporto a domicilio
Dal 27 ottobre 2014 è attivo presso la Questura di Verona il nuovo servizio Passaporto a domicilio, offerto da Poste Italiane S.p.A, facoltativo e a pagamento per l’utente, che consente la consegna del passaporto elettronico, tramite assicurata, al domicilio indicato dal cittadino titolare.
Per richiedere il servizio è necessario compilare con le informazioni relative al domicilio presso cui si desidera ricevere il libretto, un’apposita busta, da consegnare all’Ufficio Passaporti per il successivo ritiro da parte di Poste Italiane. Al cittadino verrà rilasciata una ricevuta sulla quale è riportato il numero della busta, che potrà essere utilizzato per monitorare le fasi della trasmissione del libretto attraverso il portale di Poste Italiane.
L’utente pagherà il servizio direttamente in contrassegno al momento di ricevere la busta contenente il passaporto, per un importo di 9,05 euro. Restano, ovviamente, invariate tutte le incombenze preliminari quali la consegna del modulo negli uffici di polizia e la rilevazione delle impronte digitali.

Documentazione per il rilascio del Passaporto elettronico

Le informazioni utili al rilascio del passaporto sono consultabili sul sito www.poliziadistato.it cliccando sull’area tematica "Passaporti". I moduli per la richiesta di passaporto devono essere scaricati dal medesimo link.

Passaporto ordinario per richiedente maggiorenne
La richiesta va presentata tramite l’apposito modulo per maggiorenni, allegando i seguenti documenti:


• originale e copia del documento di identità in corso di validità (carta d'identità o altro documento equipollente munito di fotografia e firma)
 

• due foto formato tessera, identiche e recenti che rispettino le condizioni ICAO previste per il rilascio del passaporto elettronico
• contributo amministrativo di € 73.50 per passaporto, da acquistare sotto forma di contrassegno telematico in una rivendita di valori bollati
• attestazione di avvenuto versamento di € 42.50 sul conto corrente nr. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro con la causale: "importo per il rilascio del passaporto elettronico". Si consiglia di utilizzare i bollettini prestampati distribuiti dagli uffici postali
Qualora il passaporto eventualmente posseduto sia stato smarrito o rubato sarà necessario presentare la relativa denuncia.

I passaporti vanno richiesti presso la Questura di residenza. Nel caso la richiesta venisse presentata in altra provincia occorrerà specificare il motivo ed attendere il nulla osta della Questura di residenza con conseguente allungamento dei tempi del rilascio.


Passaporto ordinario per richiedente maggiorenne con figli minori
Il richiedente maggiorenne con figli minori dovrà acquisire il consenso dell'altro genitore.
Se entrambi i genitori sono presenti all’atto della presentazione dell’istanza, il consenso potrà essere espresso firmando l’apposto modulo davanti al pubblico ufficiale che riceve la richiesta di passaporto.
In caso di assenza di uno dei due genitori, si potranno verificarsi i seguenti casi:
• Genitore italiano e/o comunitario. Il genitore presente esibisce il modulo firmato in originale dall’altro coniuge con firma leggibile, allegando copia fotostatica del documento di identità
• Genitore extracomunitario residente in Italia. La firma dell’atto di assenso deve essere autenticata da un pubblico ufficiale. Il richiedente dovrà comunque allegare all'istanza la carta d'identità del coniuge e copia del documento che attesta la regolarità della sua posizione sul territorio italiano
• Genitore extracomunitario non presente in Italia. Lo stesso dovrà rilasciare il proprio assenso esclusivamente presso l'Ambasciata o il Consolato italiano del suo paese di residenza. Tale assenso sarà inviato a questo ufficio a mezzo posta elettronica certificata dall'Autorità consolare che ha ricevuto l'atto di assenso
• Coniuge deceduto. E’ necessario compilare l'autocertificazione sullo stesso modulo di richiesta.
In tutti gli altri casi, ad es.: coniuge irreperibile o che rifiuta di prestare l'assenso, sarà necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare competente.


Passaporto per minori
Per il rilascio del passaporto ai minori si dovrà utilizzare l'apposito modulo per minorenni contenente le generalità del minore e le firme dei genitori, per l'assenso.

 
La documentazione da allegare è la medesima del rilascio del passaporto per i maggiorenni. Analogamente, andranno rispettate tutte le condizioni previste in caso di mancata presenza di uno dei due coniugi all’atto della presentazione dell’istanza.
Qualora uno dei genitori sia irreperibile o rifiuti di prestare l'assenso, sarà necessario presentare l'autorizzazione del Giudice Tutelare così come anche in caso di affido esclusivo in quanto tale atto non determina il venir meno della potestà genitoriale dell'altro genitore.
Fino al 12° anno non compiuto, non è richiesta l'acquisizione delle impronte digitali. Pertanto la pratica potrà essere preventivamente autenticata in Comune e poi spedita direttamente all'Ufficio Passaporti.
Se avrà compiuto il 12° anno di età, il minore dovrà necessariamente essere presente per l'acquisizione delle impronte digitali e della firma.

Documento di Accompagnamento per i minori di anni 14
Il minore degli anni 14 per viaggiare all'estero deve essere accompagnato dai genitori o da altro accompagnatore da loro autorizzato. Qualora i genitori o chi esercita la potestà tutoria intendano concedere l'autorizzazione a una persona fisica o a una società di trasporto, a es.: compagnia aerea o di navigazione, dovranno sottoscrivere la Dichiarazione di accompagnamento.
La richiesta potrà essere presentata direttamente sul sito della Polizia di Stato all’indirizzo www.passaportonline.poliziadistato.it ,il medesimo della prenotazione del passaporto.
Quando il documento sarà pronto il cittadino verrà avvisato via e-mail per il successivo ritiro.
Si dovrà, quindi, presentare allo Sportello 1 dell’Ufficio Passaporti con il modello di richiesta, stampato e firmato da entrambi i genitori, e con le fotocopie fronte/retro di un documento d’identità, in corso di validità, del minore, dei genitori e degli accompagnatori.
La documentazione potrà essere presentata anche da un solo genitore oppure da persona munita di delega scritta. Nel caso in cui uno dei genitori fosse cittadino di uno Stato extra UE, la firma dovrà essere apposta innanzi a un pubblico ufficiale.
Prima di ritirare il documento è necessario prendere il ticket di accesso.
La Attestazione è valida solo per un viaggio, comprensivo di andata e ritorno. Pertanto sarà necessario rinnovarla ogni qualvolta il minore di anni 14 debba oltrepassare i confini nazionali. Il tempo massimo di validità della Attestazione è di 6 mesi, termine entro il quale devono essere ricomprese le date di partenza e di rientro. Tale validità, non potrà comunque superare la data della scadenza del documento di espatrio del minore (passaporto/carta d'identità).

Le informazioni per prenotazioni, pratiche urgenti di Passaporti e Dichiarazione di Accompagnamento potranno essere richieste al numero 045 8090 409
dal lunedì al venerdì dalle ore 12.00 alle ore 13.30
torna all'inizio del contenuto